HO PRESO LA CHITARRA
PREMIO MUSICALE

Caprarica_di_Lecce_Palazzopalazzo4palazzo1palazzo2palazzo3
Palazzo Baronale
Il palazzo Baronale di Caprarica fu costruito dai Marchesi Giustiniani nei secoli XVII e XVIII. In realtà la prima struttura fortificata risale al periodo normanno (XII secolo) ed era costituita da due torri, di cui una è tuttora visibile nel giardino del palazzo. Tale torre venne potenziata nel XV secolo dai baroni Guarini i quali costruirono attorno un castello. Nei secoli successivi, le famiglie feudatarie che si succedettero ristrutturarono a più riprese il castello con l'arte ed il gusto del momento.I Giustiniani, nel XVII secolo, ristrutturando il castello ne diedero l'attuale fisionomia. Il palazzo si presenta come una residenza gentilizia arricchita da balconate in puro stile Rococò. Tuttavia rimangono alcuni elementi dell'architettura militare come le due torri laterali con feritoie. Dal savero portale bugnato si accede nel cortile centrale da dove, attraverso una scalinata, è raggiungibile il piano superiore. Fra le numerose stanze si distingueva il salone "degli Specchi" arredato con mobili sei-settecenteschi ed annessa quadreria.
Caprarica_di_Lecce_Chiesa_del_Crocifisso
Chiesa del Crocifisso
La chiesa fu eretta dal marchese Fabiano Giustiniani nel 1701. Presenta un prospetto barocco costituito da due ordini movimentati dalla presenza di paraste e possiede un campanile a vela. L'interno, a pianta a croce latinacon volta a botte, conserva, sul suntuoso altare maggiore, un interessante crocifisso ligneo. Alle spalle dell'altare, un piccolo coro completa il patrimonio artistico della chiesa.È opinione diffusa dell'esistenza, sotto il pavimento, di una fossa comune utilizzata sino alla fine dell'Ottocento per seppellire i morti. Nel 1888, trovò sepoltura infatti, l'allora sacerdote Nicola Marulli. Dai Giustiniani, l'edificio sacro passò alla famiglia Tresca e successivamente alla famiglia Greco, i cui eredi sono tuttora i proprietari.
Chiesa Madonna del Carmine
È una costruzione risalente alla fine del XVII secolo, un tempo annessa al convento dei Carmelitani. Il Tempio, edificato su progettazione di maestranze locali, con caratteristiche stilistiche che superano i segni barocchi, si apre a motivi neoclassici e raccoglie in sé gli elementi caratteriali dell'architettura monastica.In stile barocco sono gli altari dedicati alla Madonna del Carmine, a Santa Lucia e a San Marco; la volta è composta da pietra di carparo locale incastonata a pietra leccese, mentre l'abside ha pregevoli archi dove i materiali suddetti si alternano.
Caprarica_di_Lecce_Chiesa_del_Carmine
HO PRESO LA CHITARRA
Create a website